Return to site

Assemblea ABI, mettono la spazzatura sotto il tappeto

Il 10 Luglio, nel corso dell’annuale assemblea dell’A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana), il presidente Patuelli ha affermato che il tasso medio pagato dalle imprese italiane sui finanziamenti bancari è stato dell’1,50% e che le “sofferenze” (annoso problema delle banche italiane) sono scese da 86,9 miliardi di euro del Dicembre 2016 a 51 miliardi nel Maggio 2018.

I media nazionali hanno dato naturalmente ampio risalto ad un quadro così roseo, ma è lecito chiedersi se questi dati appartengano davvero al sistema bancario italiano. Non sappiamo se l’1,50% rappresenta la proverbiale media del pollo, quello che è certo è che gli imprenditori, soprattutto i piccoli, sanno bene che il tasso medio che pagano alle banche è molto diverso da quello dichiarato da Signor Patuelli. A mero titolo di esempio, alleghiamo un estratto conto (ovviamente oscurandone l’intestatario) di uno qualsiasi dei nostri assistiti dove si vede chiaramente che il tasso applicato entro fido è del 12,837 %, escluse le spese e oneri vari. QUESTA È NORMALITÀ QUOTIDIANA !

Per quanto riguarda poi la diminuzione delle “sofferenze”, sorge legittimo un altro dubbio: che tale decremento non sia dovuto alla migliore gestione degli istituti di credito, ma alla “cartolarizzazione” delle medesime “sofferenze”, vale a dire alla cessione di questi crediti non più esigibili a varie società esattrici, spesso estere. In sostanza, le banche hanno messo la spazzatura sotto il tappeto.

In entrambi i casi riportati, non c’è sicuramente da essere ottimisti né tantomeno orgogliosi.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK