Return to site

Ottima sentenza sulla nullità totale delle fideiussioni che ricalcano il modello ABI

Il Tribunale di Salerno torna ad esprimersi sulla questione delle fideiussioni nulle in quanto conformi allo schema contrattuale diramato nel 2003 dall'Abi (associazione bancaria italiana) che è stato ritenuto contrario alla normativa sulla libera concorrenza (l. 287/1990) dapprima da Banca d'Italia e l'autorità antitrust, e poi dalla Corte di Cassazione con sentenza 29810/2017, sentenza che fu apripista per queste contestazioni.

La corte campana non solo conferma tale nullità, ma ben argomenta come tutto il contratto fideiussorio debba essere considerato nullo, e non solo le singole clausole, considerata la gravità delle violazioni della banca, che vanno contro a quei superiori valori di solidarietà, muniti di rilevanza costituzione (art. 2 Cost.), che permeano tutto l’impianto dei rapporti tra privati, dalla fase prenegoziale (art. 1337 c.c.) a quella esecutiva (artt. 1175, 1375 c.c.).

Per questi motivi è giusto che sia sanzionato l’intero agire dei responsabili di quelle violazioni; in altri termini, nell’ottica di assicurare alla nullità la sua funzione “sanzionatoria”, è necessario assicurare in questo caso alla più grave forma di patologia del contratto la sua massima manifestazione, ossia la nullità.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK